Psicologia Scientifica

landing FOBIE E OSSESSIONI: ossessioni e compulsioni - Psicologia Scientifica

OSSESSIONI E COMPULSIONI​

Le ossessioni sono dei pensieri, impulsi o immagini che si intromettono nella mente della persona, alle quali non si riesce a fare a meno a sottrarsi e che vengono percepite come persistenti, intrusive, involontarie e inappropriate. Le ossessioni provocano una significativa interferenza con il funzionamento quotidiano, lavorativo e sociale delle persone.

Il contenuto delle ossessioni è fonte di preoccupazione e minaccia, perché riguarda ad esempio la paura di essere esposti a un pericolo (“potrei contrarre un infezione”, “potrei danneggiare la mia famiglia”, “potrebbe esplodere la mia casa”) di essere in qualche modo responsabili e colpevoli di tale pericolo,  come persone immorali, cattive o pericolose (“sarebbe colpa della mia superficialità”, “non ho fatto quando il mio dovere per proteggere i miei famigliari”). Una idea ossessiva può anche essere problematica per il fatto di essere pensata, ad esempio, quando una persona prova pensieri eroici o di bestemmie, altamente disturbanti.

Chi soffre di ossessioni, di solito nasconde le proprie preoccupazioni perché percepisce che i pensieri sono inquietanti e assurdi e prova molto senso di vergogna. (Forse sto diventando matto!” o “Se le persone sapessero che ho questi pensieri mi prenderebbero per pazzo!)”.

Molto disagio deriva anche dal rendersi conto della sproporzionalità e della esagerazione dei propri timori e questa consapevolezza genera ansia intensa che la persona cercava di ignorare o sopprimere mettendo in atto le compulsioni che però aggravano i sintomi e il malessere psicologico.  Le compulsioni sono comportamenti o azioni mentali ripetitivi che la persona si sente obbligata a mettere in atto in risposta a un’ossessione o secondo delle regole da applicare in modo rigido. Il fine delle compulsioni è ridurre l’ansia e il disagio o a prevenire alcune situazioni o eventi temuti.

Ad esempio, nel tentativo di evitare di sentirsi pazzo o ridicolo nell’alzarsi di notte a controllare il gas, la persona è spinta a può decidere di ricontrollare ripetutamente il gas prima di andare a letto in modo preventivo, anche se dopo il primo controllo è già sicuro di averlo chiuso e non è più preoccupato.

I pensieri ossessivi e le compulsioni, quando raggiungono una forte gravità sintomatologica, vengono configurati come disturbi degni di attenzione clinica.  Il DSM 5 , il manuale dei disturbi diagnostici, include  in questa area: il disturbo ossessivo compulsivo , il disturbo da accumulo ( quando la persona prova fatica a separarsi da oggetti, anche senza un legame affettivo; questi oggetti non vengono gettati ma accumulati), lo skin picking disorder ( ripetitivo stuzzicamento della pelle che crea lesioni cutanee), il disturbo ossessivo indotto da sostanze / farmaco e da condizione medica, la tricotillomania ( bisogno irrefrenabile di trapparsi peli e capelli)  e il disturbo da dismorfismo corporeo ( visione distorta  ed eccessiva preoccupazione della propria immagine corporea).

Una grande parte della sofferenza di chi soffre di DOC dipende proprio dal fatto di rendersi conto della esagerazione o irrazionalità dei propri timori e dei propri comportamenti; questa consapevolezza spinge a contrastare ossessioni e compulsioni, con effetti che generalmente aggravano i sintomi e la sofferenza. Inoltre, le ossessioni e le compulsioni fanno impiegare molto tempo e sottraggono molte energie.  

HAI BISOGNO DEL NOSTRO AIUTO?

CONSULENZA PSICOLOGICA
VIA SKYPE O WHATSAPP

PER USUFRUIRE DELLA CONSULENZA DEI NOSTRI PSICOLOGI VOLONTARI, ISCRIVITI ALLA NOSTRA ASSOCIAZIONE O FAI UNA DONAZIONE DELL'IMPORTO CHE PREFERISCI PER SOSTENERE LE NOSTRE ATTIVITÀ NO PROFIT*

NO PROFIT

Insieme

Seleziona il metodo di pagamento
Informazioni Personali

Dettagli Fatturazione

Totale Donazione: €50,00

*È prevista una sola consulenza psicologica gratuita per persona. La consulenza è volta a trovare il miglior percorso per te così da affrontare, non UN problema, ma il TUO problema. La donazione è libera e, se hai difficoltà economiche, puoi scegliere di donare anche solo 1 euro. L’attività dei nostri psicologi infatti è svolta volontariamente e le offerte raccolte con quest’attività vengono utilizzate per finanziare esclusivamente i progetti di Psicologia Scientifica per il no profit.
Sostenendo Psicologia Scientifica, quindi, farai del bene a te e agli altri aiutandoci a sviluppare la ricerca in ambito psicologico, promuovere la cultura psicologica e realizzare progetti per il sociale.

NEWSLETTER