a cosa serve la realtà virtuale in psicoterapia?

Riproduci video

L’utilizzo della realtà virtuale in psicoterapia consente di osservare in seduta le reazioni psicofisiologiche del paziente durante le esperienze immersive. Si utilizza un visore per simulare in un ambiente protetto diverse tipologie di esperienze: rilassanti oppure stressanti, legate a fobie per esempio.
La realtà virtuale consente di potenziare e accelerare gli obiettivi della terapia: da una parte dando al terapeuta la possibilità di esaminare il disagio e dall’altra sviluppando in modo controllato una maggiore tolleranza allo stress e a stimoli ansiogeni, implementando competenze personali offuscate da timori, paure e insicurezze.

→ Vuoi iniziare un percorso di psicoterapia❓

→ Vuoi capire qualcosa di più su te stesso❓

→ Vuoi trovare lo psicologo che fa al caso tuo❓

Ogni mese mettiamo a disposizione solo 20 INCONTRI GRATUITI ON LINE ❗️

➡️ Prenota uno di questi incontri e ti guideremo nella ricerca del miglior percorso e specialista che fa al caso tuo.

➡️ Mettiamo al centro te e il tuo benessere, dedicandoti uno spazio di incontro e ascolto senza nessun impengo e in modo del tutto gratuito.

Ma ATTENZIONE, la disponibilità è limitata❗️

✔️Inviaci la tua richiesta utilizzando il form apposito, in caso di idoneità al servizio ti ricontatteremo il prima possibile per fissare il colloquio.